RefereeRUN, prima tappa da record a Lodi

La prima tappa stagionale della Referee RUN, il campionato italiano di corsa su strada sulla distanza di 10 km per gli associati A.I.A., è stata un vero e proprio successo: decine di fischietti provenienti da tutta Italia hanno invaso le vie di Lodi e preso parte alla competizione.

Per coloro che sono giunti con un giorno di anticipo la Sezione di Lodi ha organizzato una cena pre-gara in Piazza della Vittoria, il centro della città e luogo scelto come punto di partenza della corsa.
Ed eccoci al giorno dell’evento. Moltissimi ragazzi della Sezione di Lodi guidati dal Presidente Emanuele Marchesi e da Anna Di Nardo, anime dell’evento, si adoperano affinché tutto funzioni al meglio: chi aspetta gli atleti presso la scuola media “Ada Negri”, posizionata a due passi dall’arrivo della 10 Km, per la consegna del pacco gara e chi resta in piazza accogliendo i corridori pronti alla partenza.
Al via ci sono più di 350 partecipanti, record assoluto nella storia della competizione. Il percorso segue in parte quello della Laus Half Marathon, corsa di 21 Km organizzata in contemporanea dal gruppo dei Podisti di San Bernardo, e vede i corridori attraversare le vie della città, per poi giungere all’arrivo sulle sponde del fiume Adda.
Il primo ad arrivare è Luca Ursano della Sezione di Catanzaro, con il tempo di 32’47”, vincitore assoluto della corsa quindi primo anche per la categoria Under 30. Sul podio insieme a lui Federico Odoardi di Chieti e Daniele Maffullo di Busto Arsizio.  Tra le donne a vincere è la campionessa in carica Emanuela Zaetta di Belluno, seguita da Diana Chis di Imola e Veleda Valente di Ostia. Anche nella fascia 31-44 anni si conferma al primo posto il vincitore della scorsa stagione, ossia Ronal Mento di Lomellina; secondo Antonio Paolillo di Cremona e terzo Stefano Soriani di Ostia. Massimo Chiesa, Silvio Pellegrino e Fabio Conti compongono invece il podio della categoria Over 45, rispettivamente delle Sezioni di Ostia, Bologna e Como.
Inoltre sono stati consegnati premi speciali (materiale tecnico A.I.A.) a Marco Fallanca di Catania, in qualità partecipante alla competizione proveniente da più lontano, e gli associati di Nocera Inferiore, come gruppo sezionale più numeroso. 
 
Da sottolineare la presenza del componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli, dell’ex assistente internazionale Renato Faverani e del presidente CRA Lombardia Alessandro Pizzi; quest’ultimo, così come il presidente della Sezione ospitante Emanuele Marchesi, ha svolto il ruolo di Pacer, insieme ad altri 10 associati che si sono prestati a correre con la maglia speciale predisposta appositamente per l’occasione.
Presenti quasi tutti i presidenti delle Sezioni lombarde, oltre al presidente di Sassari Maurizio Sassu ed a quello di Nocera Inferiore Carmine La Mura.
 
La mattinata si è conclusa in Piazza della Vittoria: le premiazioni, oltre a riconoscere il merito degli atleti prima citati, hanno mostrato ancora una volta il vero spirito della Referee RUN, un evento di condivisione e aggregazione per gli appartenenti all’Associazione Italiana Arbitri, ma anche di beneficenza. In tal senso è stato consegnato un assegno di 1.200,00 euro all’A.I.L., Associazione Italiana contro le Leucemie, sponsor solidale della nostra competizione. 
 
Appuntamento alla prossima tappa, il 31 dicembre a Roma! 

Alessandro Marchese